Questo sabato ci uniremo a milioni di altre persone in tutto il mondo per celebrare il Record Store Day. Anche se il settore musicale sta assistendo a una vera e propria esplosione dello streaming e se il nostro modo di ascoltare la musica è cambiato, abbiamo sempre più bisogno di questi hub fisici di scoperte culturali. Ecco come celebriamo noi questa occasione.

 

Come faremmo senza i negozi di dischi? Per quelli che non sono entusiasti di vinili, è facile non rispondere alla domanda e passare oltre. Ma anche se non compri dischi, è innegabile che i vinili hanno influenzato il tuo modo di ascoltare. È dal fondo delle casse dei negozi di dischi che i DJ e i produttori di hip-hop hanno tirato fuori i campioni musicali utilizzati nei brani iconici di oggi. E, indipendentemente dal genere, è stato in questi negozi che i tuoi artisti preferiti hanno scoperto gli altri artisti che li hanno maggiormente influenzati.

Una cosa è certa: lo streaming è il futuro. Ne abbiamo già discusso in passato, e il settore musicale sta crescendo di nuovo grazie ai servizi musicali digitali. Ma pochi stanno godendo dei frutti di questa rivoluzione dello streaming come gli utenti Sonos: con oltre 80 servizi musicali sulla nostra piattaforma, non c’è modo più facile per accedere a quasi tutta la musica del mondo da un unico posto.

Per quanto questo negozio di dischi virtuale senza confini possa essere straordinario, niente può sostituire il negozio vero. Prima che gli algoritmi scoprissero come disegnare la mappa dei nostri gusti musicali e come generare mixtape digitali, c’era la mente del dipendente del negozio dietro il bancone a farlo. Se ti piace quello, ti piacerà anche questo. Non c’è bisogno di matematica complicata.

È il formato stesso del vinile. Alcuni li amano per la qualità audio calda ed elegante o per quel senso di nostalgia nel sentire la puntina del giradischi che oscilla tra i solchi. Altri invece adorano l’esperienza tattile di aprire un disco, di poggiarlo sul giradischi e concentrare la propria attenzione solo su una cosa, sull’equivalente sonoro di mettere giù il telefono e sentire il suono che fa un libro quando lo apri. Inoltre, come ha evidenziato il DJ e produttore di dischi Dan the Automator di recente, quando abbiamo parlato con lui, si perde qualcosa di speciale di una copertina di un LP di 30 centimetri quando la rimpicciolisci per farla entrare nello schermo di un telefono.

Non c’è da stupirsi se le vendite di vinili sono in costante aumento di anno in anno dagli ultimi dieci anni a questa parte, anche se lo streaming è sempre più popolare e ogni aprile le persone nel mondo accorrono in massa a sostenere i loro negozi di dischi locali nel giorno del Record Store Day e si accaparrano le ultime uscite.

Sonos festeggerà il Record Store Day questo weekend, ospitando alcune sessioni di ascolto ed eventi nei nostri negozi flagship e spazi culturali nel mondo, compreso un record swap con Dust & Grooves nel nostro negozio di New York, un pop-up store Rough Trade al Sonos Home Paris, un evento Vinyl Stories con Talib Kewli e la DJ Natasha Diggs a New York e un altro con DJ Nomad nel nostro negozio di Berlino, solo per citarne alcuni. Stiamo festeggiando l’occasione con uno speaker esclusivo per giradischi che comprende un Play:5 e un giradischi Essential III Phono di Pro-Ject, inizialmente disponibili negli Stati Uniti nel nostro negozio di New York e su Sonos.com.

Speriamo tu possa unirti a noi nel nostro negozio e che possa prendere parte ad uno dei nostri eventi. Ma, cosa più importante, ci auguriamo che tu possa andare a sostenere il tuo negozio di dischi locale perché la musica che ami non potrebbe essere la stessa senza questi negozi.

Questo post è disponibile anche in: en-au da de es fr nl no sv en-gb en