Il concetto di "suono brillante"

In Sonos, l’espressione “suono brillante” fa riferimento agli elementi tecnici necessari che ti consentono di ascoltare quello che vuoi, dove e come vuoi. Ma è il nostro impegno nei confronti del suono degli speaker che realmente contraddistingue ciò che facciamo. Fra qualche settimana, ti mostreremo cosa intendiamo per “suono brillante”. Per cominciare, oggi sveliamo Inventare un suono brillante, un breve video che presenta il suono di Sonos.

Uniforme. Chiaro. Rassicurante. Neutro. Caldo. Sincero. Fedele. Il suono brillante può essere difficile da definire a parole, ma riconoscerlo è facile. Alcuni studi hanno dimostrato che chi ascolta musica quotidianamente preferisce utilizzare gli stessi speaker di coloro che hanno una formazione professionale, nonostante non abbia l’esperienza di questi ultimi nell’analizzare l’audio alla ricerca delle singole caratteristiche che lo rendono eccellente. Durante la configurazione del tuo primo speaker Sonos, avrai probabilmente notato che il suono risultava più ricco e dettagliato di quello al quale eri abituato, anche senza riuscire a spiegarti il perché. Ti presentiamo una procedura in tre passaggi che ti aiuterà a capire perché gli speaker Sonos hanno un suono brillante.

Come riconoscere il suono brillante

1: Predisponi l’ambiente (e te stesso)

Per valutare correttamente il suono, dovrai creare le condizioni giuste. Assicurati che lo spazio di ascolto sia il più possibile privo di rumori di fondo che possano distogliere la tua attenzione. Mettiti al centro rispetto allo speaker o agli speaker. Quindi, prenditi un momento per concentrarti e consentire alle tue orecchie di adattarsi al silenzio prima di avviare la canzone.

2: Concentrati

L’arte è concepita per coinvolgerci a livello intellettivo, emotivo o in modo assoluto. Inizia distogliendo l’attenzione dalla canzone per concentrarti solo sulla qualità del suono. Prova a focalizzarti su un solo elemento della traccia: la chitarra principale, le voci secondarie o i bassi. Fai caso alla sua collocazione nell’insieme e se cambia nel corso del brano. Come suona in relazione al resto dei vari elementi della canzone? Ora prova ad alzare il volume per apprezzare la chiarezza dei dettagli su cui ti stai concentrando.

3: Fai un passo indietro

Emily Lazar, Presidente e Responsabile ingegnere mastering di The Lodge nonché membro del del Sonos Soundboard, spiega in: Inventare un suono brillante, un suono eccellente “riempie la stanza di emozione”. Anche se molti aspetti legati alla valutazione di un suono brillante sono di carattere scientifico, non possiamo trascurare il lato artistico del processo. Lasciati trasportare dalla canzone e ascoltala fino alla fine. Che sensazioni ti dà il suono? Che emozioni o sentimenti evoca? Quale parte del corpo sollecita? Se ti sembra esoterica, ricorda che il suono non è nient’altro che vibrazioni nell’aria. Come sottolinea Greg McAllister, Responsabile dell’esperienza audio di Sonos, “il suono è solo un po’ meno tangibile di altri sensi”.

Prova: “Lovesong”

“Lovesong” di Adele sembra prodotta e mixata apposta per gli esperti del suono che amano identificare chiaramente i diversi elementi di una traccia. Accertati di avere ottimizzato lo speaker con Trueplay, metti “Lovesong” sul tuo servizio di streaming preferito e lasciati trasportare in un percorso ricco di suono brillante.

Intro (0:00-0:25)

Le chitarre dal suono pulito della parte introduttiva sono ideali per percepire i dettagli più sottili come il suono delle dita sulle corde.

Se hai due speaker in coppia stereo o uno speaker home theater come Bean, Playbase o Playbar, noterai che la prima chitarra acustica arriva distintamente da sinistra per le prime quattro battute della canzone, mentre la seconda chitarra acustica si trova all’estrema destra.

Primo verso (0:26-0:57)

Quando Adele inizia a cantare, la sua voce si posiziona esattamente al centro delle due chitarre. Uno metodo di giudizio del suono da parte degli esperti consiste nel valutare la disposizione spaziale di una canzone. È come un grande schermo di un cinema, con un personaggio al centro e gli altri attori ai lati. In “Lovesong”, la disposizione spaziale delle chitarre e delle voci è ben definita.

La canzone dovrebbe suonare naturale, come se ti trovassi nella stessa stanza dei musicisti che suonano dal vivo. Senza effetti sonori come il riverbero o la distorsione che alterano le chitarre e le voci, puoi apprezzarne facilmente il tono e il carattere.

Secondo verso (0:58-1:47)

Quando, alla fine del primo verso, si uniscono altri strumenti, hai la possibilità di apprezzare il modo in cui gli speaker Sonos gestiscono la gamma di frequenze in una canzone. Le note lunghe e sostenute del basso hanno una frequenza più bassa, mentre il suono definito dei piatti hit hat si trova a una frequenza più alta. Tutte le frequenze dovrebbero avere un suono equilibrato senza essere in competizione tra loro.

Ritornello (1:48-2:18)

Le corde devono avere un suono pieno e corposo. Mentre nei versi fanno da contrappunto alla melodia vocale principale, durante il ritornello prendono corpo suscitando una reazione emotiva.

Resto della canzone (2:19-4:09)

Infine, fai un passo indietro per valutare la canzone nel complesso. La strumentazione della traccia cambia durante la canzone. In che modo questo influisce sulla tua esperienza di ascolto? Prova a riprodurre la canzone qualche altra volta, scegliendo diversi elementi su cui focalizzarti e notando come la tua valutazione si evolve a ogni ascolto.

Pronto ad approfondire? Ora che sai come apprezzare un suono brillante, il prossimo mese potrai scoprire come riusciamo a garantire che ogni singolo speaker Sonos mantenga questa promessa.

Read More