Luci soffuse, una ciotola di popcorn caldi e tutta la famiglia accoccolata sotto una coperta: non c’è niente di meglio che guardare un film comodamente sdraiati sul divano di casa. Ma per vivere un’esperienza coinvolgente come al cinema, il suono dev’essere brillante. In questo articolo del blog ti spiegheremo come creare un impianto home theater in base al tuo budget, all’ambiente e a come preferisci guardare la TV: scoprirai come scegliere la soundbar più adatta, aggiungere bassi profondi ad alto impatto e creare un sistema audio surround 5.1 completo.

All’idea di configurare un home theater probabilmente ti verranno in mente cavi attorcigliati, fori nei muri, pile di ricevitori tutt’altro che semplici da usare, un numero infinito di telecomandi e prezzi esorbitanti. Forse era così negli anni ‘80, ma oggi ottenere un audio da cinema anche a casa è davvero facile e importante come non mai. Le TV sono infatti sempre più sottili, e la qualità del suono che sono in grado di produrre è sempre più mediocre. Eppure, selezionare tutti gli elementi necessari per creare l’home theater ideale può risultare complicato. Ecco perché abbiamo creato questa guida, che ti aiuterà a fare le scelte giuste per ottenere un audio da cinema anche a casa.

1. Inizia con una soundbar

La prima soluzione per migliorare notevolmente l’audio dei tuoi programmi TV, film e videogiochi preferiti è aggiungere uno speaker esterno. Il suono risulterà più pieno, i dialoghi più chiari e i bassi più profondi. Tutti i nostri speaker home theater sono stati ottimizzati da tecnici del suono vincitori di premi Oscar ed Emmy, così potrai ascoltare i tuoi film e programmi TV preferiti esattamente come sono stati concepiti.

Arc

Per ottenere un audio da cinema e immergerti completamente nella trama, scegli Arc. I driver di Arc, rivolti verso l’alto, regalano a programmi TV, film e videogiochi il suono preciso e coinvolgente di Dolby Atmos. Quando la TV è spenta, puoi usare Arc per riprodurre da oltre 100 servizi musicali, tra cui Apple Music, Amazon Music e Spotify. Grazie al profilo morbido e alla parte anteriore compatta, Arc si fonde inoltre con l’ambiente, sia montato sotto la TV sia appoggiato su un mobile. Arc si associa automaticamente al telecomando della TV, e puoi controllarlo con l’app Sonos, Apple AirPlay 2, la tua app musicale preferita o la voce. Acquista Arc qui.

Beam

Per stanze di piccole dimensioni puoi optare invece per Beam, la soundbar tuttofare intelligente e compatta che garantisce un audio ad alta definizione per programmi TV e film. Proprio come con Arc, quando la TV è spenta puoi utilizzare Beam per ascoltare la musica e i podcast che preferisci (e molto altro) con un suono ricco e coinvolgente. Questa soundbar dispone inoltre di Audible e Calm integrati, l’ideale per i momenti di relax. È semplice da configurare, si associa automaticamente al telecomando della TV ed è incredibilmente facile da controllare con l’app Sonos, Apple AirPlay 2, le app musicali o la voce. Puoi posizionare Beam su un mobile davanti alla TV o montarla a parete. Acquista Beam qui.

Per verificare se la tua TV è compatibile con Arc o Beam, fai clic qui.

Lo sapevi? Tutti i nostri speaker home theater sono dotati delle funzionalità Miglioramento del parlato e Night Sound. Miglioramento del parlato: Tocca l’icona a fumetto sulla schermata In esecuzione per dare la priorità ai dialoghi, così non ti perderai una parola neanche nelle scene di azione più intense. Night Sound: Tocca l’icona della mezzaluna per equilibrare i suoni e non svegliare il resto della casa (o i vicini). Non dovrai più alzare il volume quando i personaggi parleranno a bassa voce per poi abbassarlo velocemente nelle scene movimentate.

Home theater tips

2. Aggiungi un subwoofer

Aggiungendo Sub all’impianto home theater vivrai un’esperienza cinematografica del tutto nuova. Sub ti regala bassi estremamente intensi.

Non solo bassi

Oltre a ottenere bassi più profondi per programmi TV, film e musica, se abbinerai Sub a uno dei nostri speaker home theater ne migliorerai le prestazioni. Porta pazienza: ora ci soffermeremo un attimo sui dettagli tecnici. Gli speaker home theater Sonos riproducono i suoni ad alta frequenza (come i dialoghi) tramite un “tweeter”, mentre per le frequenze mid-range e i bassi utilizzano un “woofer”. Se Sub si occupa di gestire i bassi, lo speaker è libero di riprodurre suoni mid-range ancora più intensi tramite il woofer. Quindi, aggiungendo Sub non solo otterrai bassi più profondi, ma migliorerai anche la qualità audio del tuo speaker home theater.

100% bassi. 0% tremolii.

Uno dei dubbi più diffusi su Sub è il timore che possa produrre tintinnii. Sub è stato progettato appositamente per neutralizzare le vibrazioni associate ai subwoofer tradizionali. Lo spazio rettangolare al centro di Sub non è solo un dettaglio estetico piacevole, ma serve anche per evitare i tintinnii favorendo il passaggio e la dispersione delle vibrazioni. Sub è stato aggiornato di recente incrementando la memoria e la potenza di elaborazione, che garantiscono il massimo delle prestazioni. Acquista Sub qui e i kit intrattenimento 3.1 qui.

Lo sapevi? Gli impianti dotati sia di uno speaker home theater sia di un subwoofer vengono definiti 3.1. Il numero 3 si riferisce ai tre canali dello speaker (destro, sinistro e centrale), mentre l’1 indica l’aggiunta del subwoofer.

3.1 Entertainment Set

3. Connetti due speaker posteriori per un audio surround 5.1.

Hai uno speaker home theater. E hai Sub. Che differenza potranno mai fare altri due speaker? Una grande differenza. Per lasciarti trasportare dai drammi dei programmi TV, dalle scene d’azione dei film e dall’atmosfera allegra della musica, l’audio surround 5.1 è la soluzione ideale. Aggiungendo due speaker combinabili (Sonos One, One SL o la nostra ultima novità, Sonos Five) all’impianto home theater, puoi sfruttare tutto il potenziale dell’audio. Scoprirai nuovi dettagli di canzoni che ascolti da una vita. Ti immergerai completamente nelle scene che vedrai sullo schermo. Potrai anche regolare l’audio degli speaker posteriori per ascoltare la musica in modalità full-theater o ambientale. Come tutti i prodotti Sonos, si configurano in pochi minuti. Vuoi approfittare anche del controllo vocale? Basta aggiungere Sonos One e abbinarlo a One SL (uno speaker senza controllo vocale) per utilizzare il controllo vocale con Amazon Alexa e Assistente Google su tutto il sistema. Acquista gli speaker surround posteriori e i kit surround 5.1 qui. Tra le decisioni più difficili da prendere quando si aggiungono gli speaker posteriori all’impianto home theater, la posizione è sicuramente in cima alla classifica. Per rendere il tutto più semplice, ti proponiamo il nostro assortimento di supporti a parete e a pavimento per speaker. Scegli la soluzione migliore in base al tuo salotto facendo clic qui.

Lo sapevi? Gli impianti dotati di uno speaker home theater, un subwoofer e due speaker surround posteriori vengono definiti 5.1. I sistemi senza subwoofer sono invece chiamati 5.0.

Dopo aver configurato l’home theater è facile ottenere il miglior audio possibile in base all’ambiente: basta ottimizzarlo con Trueplay™. È altrettanto semplice aggiungere altri speaker in stanze diverse della casa, per non perderti neanche una scena quando vai in cucina a fare rifornimento di popcorn. La cosa più difficile sarà scegliere cosa guardare o ascoltare dopo.

Questo post è disponibile anche in: Australia Canada (English) Canada (Français) Danmark Deutschland España France 日本 México Nederland Norge Sverige United Kingdom United States