Trovare, curare, controllare e (soprattutto) godersi la musica ora è ancora più facile.

Poche cose al mondo danno la stessa soddisfazione di una raccolta di dischi. È organizzata esattamente come vuoi tu, in ordine alfabetico o cronologico, per colore o per genere. Conosci ogni album, e sai in che punto della mensola trovarlo. Il semplice gesto di scegliere quello che si vuole ascoltare, tirarlo fuori dalla custodia e metterlo sul giradischi nasconde una bellezza particolare.

La musica nell’era digitale dà un tipo di soddisfazione completamente diverso. Riprodurre in streaming significa avere accesso a quasi ogni canzone mai registrata e poterla ascoltare praticamente ovunque. Ma con tutta quella musica a portata di mano, senza pensare ai podcast e alla radio, trovare esattamente quello che si vuole è più difficile.

La vita ci obbliga già a fare abbastanza compromessi, e noi non vogliamo che a questi si aggiunga anche l’esperienza d’ascolto. Ecco perché, quando abbiamo iniziato a ridisegnare l’app Sonos, abbiamo pensato a come avremmo potuto combinare tutta la scelta e la varietà dello streaming con la semplicità di sfogliare la propria raccolta di dischi personale.

Trova quello che cerchi con semplicità.

Sappiamo quanto sia frustrante toccare e scorrere in silenzio nel tentativo di trovare la canzone che stavamo appena descrivendo agli amici. Ci siamo resi conto che il nostro menu nascosto non era d’aiuto, perciò ce ne siamo sbarazzati.

La nuova barra di navigazione è in bella vista nella parte inferiore dell’app, e include tutto l’essenziale: Il mio Sonos, Stanze, Sfoglia, Cerca e Altro. Dalla barra puoi cercare i Kraftwerk, cambiare la playlist per la cena in cucina, aggiungere RapCaviar su Spotify e andare su Il mio Sonos per impostare la sveglia delle 7:00.

Cura la tua raccolta.

A volte potresti sentirti sopraffatto dalle tante scelte musicali e voler passare direttamente a qualcosa che sai ti piacerà, come faresti se dovessi tirare fuori il tuo album preferito dalla mensola. È qui che entra in gioco Il mio Sonos.

Puoi paragonare Il mio Sonos alla tua libreria musicale personale. Usalo per memorizzare canzoni, artisti, album, playlist e stazioni radio preferiti tra tutti i servizi musicali. Puoi anche aggiungere raccolte di playlist o interi generi musicali da Spotify e Apple Music, praticamente come se entrassi in un negozio di dischi e uscissi con l’intera sezione Funk.

Controlla la colonna sonora della tua casa.

The Rooms tab of the Sonos app will allow you to get an overview of everything playing and change the music in any room.

La musica crea l’atmosfera, e la scheda Stanze ti aiuta a creare quella giusta. Usala per avere una panoramica di tutta la musica in riproduzione e cambiarla in ogni stanza. La stanza controllata è evidenziata in nero per consentirti di identificarla più facilmente, così non rischi di mettere i Ramones a tutto volume nella camera dei bambini.

Puoi anche controllare la musica con Selezione stanze, nella schermata In esecuzione. Tocca il nome della stanza per spostare rapidamente la musica. Vuoi animare una festa a casa e sparare A$AP Ferg da tutti gli speaker? Ti basta toccare Dappertutto.

Speriamo che questo aggiornamento ti aiuti a goderti la musica a casa più facilmente. Facci sapere cosa ne pensi dei cambiamenti valutando l’app e scrivendo una recensione. Useremo il tuo feedback per continuare a migliorarla.

Questo post è disponibile anche in: en en-gb en-au fr de es da nl sv no